Mogucosplay.com · monte fuji

monte fuji

You are currently browsing articles tagged monte fuji.

Up up up

Finalmente riesco a caricare le foto del viaggio!
Enjoy ^_^

FLICKR

FACEBOOK

25 - 26 dicembre

Dopo aver viaggiato per tutto il sud del Giappone e visto finalmente il Monte Fuji dallo Shinkansen siamo arrivati ad Hakone.
Cittadina davvero deliziosa, tipico posto di montagna dove alle 5 è l’ora di chiudere. Essendo arrivati quasi a sole tramontato non abbiamo avuto la possibilità di andare in giro (ricordo che è inverno e quindi i tempi di luce sono davvero ristretti).
Arrivati in questo hotel da 100 euro a notte (regalo di Natale..) rimaniamo un po’ delusi dall’entrata troppo moderna e dal panorama inesistente (il sito HIS lo descriveva come un punto bellissimo dal quale vedere il monte e vivere un po’ alla giapponese..)
Il punteggio è salito appena aperta la porta della stanza..
Un mini appartamento di tatami tipicamente giapponese con tanto di porte di carta, tavolino da thè basso vicino al quale inginocchiarsi, futon per dormire, geta da usare in giro e yukata da indossare. Cena inclusa al ristorante tipicamente giapponese dove ci han fatto mangiare di tutto accompagnati al tavolo da una tenera vecchina in kimono. Serviti benissimo alla fine abbiamo regalato una cartolina di Napoli alla cameriera del nostro tavolo che era talmente felice che oltre ad inchinarsi innumerevoli volte è andata in cucina (dove c’era anche un italiano) tutta contenta a far vedere il dono che aveva avuto..
A volte sono proprio adorabili.
Tornati nella nostra casetta orientale abbiamo giocato a carte in tutto relax e verso la mezzanotte siamo andati alle terme. Posto magnifico soprattutto la vasca esterna con tutte le pietre sul perimetro e le canne di bambu a dividere le vasche. Io e Nadia purtroppo con la pressione bassa che ci ritroviamo però abbiam resistito poco :p
La mattina, data la sfiga che mi perseguita, era troppo nuvoloso per andare al lago a vedervici specchiare dentro il monte quindi siam tornati a Tokyo e concluso la serata a Ueno. Il parco per quanto possa sembrare lugubre la notte, ha il suo fascino.
Ma vi lascio alla visione delle foto ^^

25 dicembre

Ebbene oggi e Natale e sono in procinto di trascorrerlo con una tazza di thè, nell’ onsen più rinomato e al cospetto del monte più famoso del mondo.
Siamo nello shinkansen che da Hiroshima ci sta portando ad Hakone, un piccolo villaggio ai piedi del Fujiyama dove ci andremo a coccolare in un ryokan termale.
Matteo e Edo dormono, io e Nadia siamo al pc.
Il cielo sembra abbastanza limpido e dovrebbe dare la possibilità di avere un bellissimo panorama una volta arrivati. Speravo che  nevicasse dato che un’esperienza fantastica è stare nell’acqua termale mentre cade la neve che si scioglie ancor prima di cadere mentre tu sei lì in totale relax a goderti quel momento unico. Ma oggi c’è un sole fortissimo contro qualsiasi aspettativa di neve e gelo preannunciati dalle previsioni.

Ma torniamo un attimo indietro.
Il 23 non siamo riusciti ad assistere al saluto dell’imperatore, siamo arrivati troppo tardi, non abbiamo considerato la tempistica di arrivo tra la metro, il palazzo, l’enormità di persone e il tempo che bisogna attendere per il controllo (perché ovviamente passi dal metal detector prima di ritrovarti al cospetto del sommo padrone ;p ). A quel punto abbiamo deciso di ritornarci il 2 gennaio per gli auguri di inizio anno, la seconda data insieme al 23 dicembre che dà la possibilità di visitare gli interni del palazzo.
Per risollevare la giornata partita male (e io vado in crisi quando in una vacanza non riesco a fare quello che mi sono prefissata) Nadia e Matte decidono di portarmi a Shibuya da Hachiko.
Siamo stati tutto i giorno a girovagare, tra negozi, centri commerciali immensi, strade ultra illuminate e tantissime persone (il 23 per loro è festa come il nostro 25).
La sera grande Shabu-Shabu con All you can eat per 90 minuti (una specie di fonduta di carne e pagando una miseria come 10 euro puoi mangiare quello che vuoi per 90 minuti). Dopo la prima mezz’ora io e Nadia ci siamo arrese, gli altri due fino all’ultimo minuto hanno continuato ad ordinare =).

Il 24 è stata la giornata dedicata alla memoria. Ad Hiroshima abbiamo visitato il centro dove scoppiò la bomba atomica durante la seconda guerra mondiale. Siamo rimasti in silenzio per più di un’ora per tutta la visita del museo dove immagini davvero forti ti lasciavano senza parole. Alcuni edifici poi non sono stati ricostruiti e quindi si presentano distrutti in seguito all’esplosione, lasciati lì come testimonianza della pazzia di un uomo che deciso la devastazione di un popolo che ha avuto conseguenze per gli anni a venire.
Per riprenderci siamo andati di nuovo verso le strade stracolme di negozi dove tutti e 4 abbiamo cercato di comprare i regali per la mezzanotte nascondendosi per non farsi beccare dall’interessato del regalo.
Cena nel palazzo degli Okonomiyaki, 4 piani di ristorantini con il classico bancone fatto di piastra dove cucinano questa particolare frittata (se avete mai visto Kiss Me Licia mi riferisco a ciò che cucinava proprio Marrabbio per Andrea e Giuliano :p ). L’oko era buonissimo e il posto molto intimo e familiare, perfetto per il 24 sera ^^
Giunti i ’albergo a mezzanotte ci siamo scambiati i regalini in camera dei milanesi =) stranamente arredata a festa con le stecchette fosforescenti di vario colore (quelle che si spezzano e si illuminano (quelle che usano i pescatori di notte per intenderci).
Evviva l’originalità ;)

Sono proprio contenta.