Mogucosplay.com · Control!

Control!

Dovete sapere (anche se i più che mi conoscono se ne saranno già accorti) che noi nati sotto il segno della Vergine siamo tipi alquanto particolari. Tra tutte le cose che possono distinguerci dagli altri sicuramente al primo posto si posiziona la mania spasmodica e incotrollata di controllare tutto (e permettetemi il gioco di parole).
Tendo ad organizzarmi le giornate e gli impegni, organizzare i rapporti e i divertimenti. Insomma, dobbiamo avere la parvenza che la vita ce la stiamo gestendo noi. Bene.

Ma quando mai???

Avendo considerato di cominciare a evitare di controllare anche i miei rapporti interpersonali con gli altri perchè ciò voleva dire posizionare la mano controllatrice anche su seconde/terze/… persone, ho tentato di organizzare quel che potevo, solo ed escusivamente che riguardasse me. Bene.

Ma quando mai???

Tutto ciò per dire che prima dell’estate avevo deciso una serie di cose, una sorta di buoni propositi per il nuovo anno (che nel mio caso di studente inizia da settembre). Inutile dire che tutti i progetti sono andati a farsi benedire più e più volte, giorno dopo giorno, fino allo scatafascio totale.
Allora consideriamo i buoni propositi per il nuovo anno (che quando capisci di aver perso da settembre a dicembre slitta automaticamente al reale inizio anno: gennaio). E oggi qualcuno ha deciso che manco quello posso avere la libertà di fare.

Il giro di parole per arrivare alla conclusione che l’università quest anno mi manderà totalmente ai pazzi. Non che non l’avessi già capito nel momento in cui erano arrivati gli ultimi esami e la tesi. Ma cazzarola, ogni giorno devo cambiare qualcosa sulla tabella di marcia. E non sono la persona che quando la cambia tende ad anticipare, ma bensì a rimandare..
Date d’esame spostate = impegni spostati = stress che si accumula = nuvola nera in testa = nuvola nera contro il mondo
Il 2008 finisce con un punto interrogativo. Il 2009 comincerà bene, si svilupperà male, ma almeno si chiuderà in bellezza. (Sempre che qualcuno li sù non mi voglia talmente male che mi cambia anche i progetti che ho dal settembre prossimo, a quel punto diventerò buddhista, andrò in Tibet a fare l’eremita e vivrò la mia vita nuda e semplice come madre natura voleva).