Mogucosplay.com · thinkin’about..

thinkin’about..

Ieri sera, alle prese con le perline che saltellavano per tutta la stanza sono arrivata alla conclusione che sono troppo buona e sincera.

E’ da quando ho memoria che ho sempre incassato i colpi degli altri in silenzio e mi riferisco sia alle cose piccole che a quelle più gravose, per salute mentale e fisica. Ho capito che quando ho fatto il controllo e il fegato risultava dilatato certo non era per l’alcol, dato che bevo seriamente molto sporadicamente, ma bensì per il nervoso che ingoio spesso o per il dolore che non esterno.
Chi si sorbisce le discussioni perchè mi girano sono quasi sempre i miei genitori, ma un “vaffanculo” dal cuore non credo che nessuno lo abbia mai sentito dalla mia bocca. E quanti ne direi..
Perchè?
Sicuramente non si tratta di aver poco coraggio o avere paura delle coseguenze.
E’ per  “quieto vivere” sopratutto se si tratta di rapporti che volenti o nolenti si deve portare avanti con tranquillità.
Quando ero al liceo, soprannominata zia Gabry, ero benvoluta a talpunto che mi si raccontavano fatti personali sapendo che sarebbero rimasti nella tomba essendo considerata quella “che non farebbe male ad una mosca” figuriamoci mettere pettegolezzo. Ma ciò non andava sempre a mio favore, anzi, mi si ritorceva contro perchè poi tutta questa disponibilità veniva più e più sfruttata.
Poi poco prima dei 18 anni il cambiamento.
Separazione dei miei, fidanzamento chiuso , nuove amicizie.. Arrivai all’università che addirittura qualcuno aveva paura di parlarmi, e si tenevano alla larga.
Che bellezza.
La realtà è che avevo il mio piccolo mondo a casa, al cinema, all’ Hicory.. e non necessitavo di altro. Deleterio.
E infatti quel mondo ormai diventato enorme non resse. E nemmeno tutti i rapporti a venire. La mancanza di fiducia in se stessi e nel prossimo non ti porta molto lontano.
E con un mondo che cade ciò che cresce dopo stenta, ed è lento. E più si tenta di velocizzare la maturazione si rischia di avere invece 2 semi in meno.
Metafora dei rapporti.
Tutto ciò per dire che la mia pazienza sta per raggiungere il culmine.
Mi rendo conto che non sapendo odiare nemmeno il mio peggior nemico non riesco a farmi nemmeno rispettare restando in silenzio senza far valere i miei sentimenti e il mio punto di vista.
Chi avrà orecchie per ascoltare e cuore per intendere non volterà le spalle

i messaggi da persone che parlano a vanvera senza conoscere nè me nè fatti reali non saranno presi in considerazione e saranno nascosti al pubblico dato che insinuano falsità.

-il messaggio è stato reso privato